L’alieno

Ero al secondo anno di specializzazione di medicina, avevo appena perso il mio primo paziente, andai fuori dall’ospedale per prendere una boccata d’aria, mi sedetti su una panchina in giardino, quando dal nulla compare, seduto al mio fianco un uomo minuto con degli occhi piccoli, che ipnotizzavano. L’uomo mi guardò e comincio a parlare

“devi sapere che non si muore veramente, il nostro corpo viene riprodotto grazie ad una stampante 3D sul nostro pianeta di origine. H13/11/17/77 che si trova in una galassia nana che grazie alle vostre tecnologie poco avanzate ancora non avete scoperto, mi fa strano chiamarvi voi perché alla fine siamo sempre noi. Cosa stavo dicendo?ah si ecco, la vita sulla terra è soltanto un viaggio nel passato per non dimenticare quello che eravamo e così aspirare a ciò che siamo diventati, è un esperimento sociologico. Milioni di anni fa abbiamo iniziato a fare degli esperimenti sul pianeta terra, abbiamo creato l’atmosfera ed abbiamo aspettato, poi la flora, la fauna, proprio come dice l’antico testamento e “poi il signore si riposò” aspettammo per secoli che la terra divenne abitabile , non avevamo fretta la nostra vita dura molto di più della vostra perché possiamo cambiare corpo, grazie alle stampanti 3D, al dna e speciali chip che reimpiantano la memoria e la personalità. Tra qualche anno anche voi riuscirete a farlo. Dopo la creazione del pianeta ci siamo dedicati  a modificare geneticamente il dna di alcuni nostri feti, così che potessero sopravvivere sul pianeta terra, il primo fu Adamo, l’esperimento andò benissimo e così dal suo dna generammo Chava, che voi chiamate Eva.

Ogni gruppo di scienziati sviluppo un etnia e colonizzammo il vostro/nostro nuovo pianeta. Ritornando alla morte, quando un essere umano muore gli  viene prelevato il dna e il suo cervello viene scannerizzato e da quello viene ricreata la memoria e la personalità, grazie ha una stampante 3d che riproduce il corpo con materiale organico e ossa, il  morto dopo pochi giorni rivivrà nel suo pianeta di origine.

Perché secondo te si devono aspettare 24 ore prima di potervi seppellire, per fare tutte le analisi necessarie per potervi ricreare su

H13/11/17/77 il nostro / vostro pianeta.”

Mi guarda mi guarda sorride e ricomincia a parlare

” sei confuso? Con il tempo capirai ho grandi progetti per te. voi dottori la sapete la verità, adesso la sai anche tu. ti senti meglio?

non turbare il tuo animo per la morte del tuo paziente tra poco rivivrà in un mondo migliore. La vita che conosci non è niente paragonata a quella che c’è dopo. Devi vedere come viviamo in armonia sul nostro pianeta neanche si lavora, le risorse si dividono equamente, si fa tanto sport , c’è anche tanta competizione ma non è mai estremizzata, non sfocia mai in violenza e soprattutto abbiamo una cosa che qui da voi scarseggia. La felicità, siamo tutti felici, curiamo le nostre passioni nel rispetto degli altri perché ci vogliamo bene e cerchiamo sempre il bene.  Sai forse abbiamo sbagliato a farvi sudare il pane e partorire con dolore, vi ha reso duri e violenti , non avete mai avuto il tempo per riflettere e pensare perché eravate costantemente impegnati a sopravvivere e questo ha rallentato la vostra evoluzione, i tempi sono quasi maturi ( mi stringe la mano ) Adesso ti devo salutare, il mio teletrasporto parte tra dieci minuti e prima vorrei prendere un caffè.”

Rimasi li, basito non dissi una parola. Mi girai ma quell’uomo era scomparso. Come faceva a sapere che avevo perso il mio paziente? e poi tutti quei discorsi strani, voi dottori la sapete la verità, ma quale verità?

Rientrai in ospedale e c’era il direttore ad aspettarmi all’entrata, mi disse:

“Hai conosciuto l’alieno?”

  

Fine

Fransisca Garofolo

Annunci

2 risposte a "L’alieno"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: